SICILIA

Un tirocinio a stretto contatto

con i cani di strada 

Andiamo in supporto alle amministrazione e alle associazioni/volontari presenti sul territorio per studiare e monitorare la situazione randagismo. Lavoriamo in supporto alle associazioni che ci hanno contattato, e a cui faremo riferimento per il tipo di lavoro da svolgere sul territorio e per la scelta dei cani da seguire, agevolando le procedure gestionali con nuove tecniche e strumenti.

I risultati del lavoro svolto e le tecniche messe in atto vengono poi consegnate alle associazioni per far si che possano portare avanti il progetto in maniera autonoma, e migliorare la situazione sul territorio.
Lavoriamo nel rispetto della quiete e della privacy dei cani, per questo tutti i partecipanti firmano un documento di

non utilizzo di materiale fotografico e video.

6b45a82c-4d37-4c68-95ac-16bdaabf1fee.JPG

CAMPI STRAY DOGS

Riteniamo che non ci possa essere uno schema fisso o un modus operandi per tutte le realtà in cui il randagismo è presente, ma che solo stando su quel determinato territorio e conoscendo la realtà di quel luogo, parlando con le persone che lo abitano e lo condividono con i cani, possiamo trovare soluzioni ad eventuali problematiche, che siano efficaci per quel luogo, ma che potrebbero non essere replicabili in un altra realtà in cui ci sono condizioni differenti. Per questo il nostro lavoro necessita di una conoscenza del territorio per poter poi capire come agire.
I partecipanti ai Campi Stray Dogs sono selezionati tramite il modulo di iscrizione dove chiediamo perché una persona desideri partecipare e le esperienze lavorative, e non, che ha avuto in precedenza. Chi viene selezionato e partecipa ai Campi Stray Dogs viene preparato e istruito al lavoro sul campo e considerato un valido aiuto

a livello di persone necessarie per portare avanti attività che richiedono per forza di cose un gruppo di lavoro numeroso.
La progettazione delle attività sul campo è frutto di esperienze maturate negli anni di lavoro in progetti LIFE in Parchi Nazionali e centri di recupero della fauna selvatica, nonché di 5 anni di progetto pilota in Marocco.
Ritenendo molto importante il lato sociale del randagismo, e credendo che lo sia anche a livello umano, abbiamo deciso che il periodo di lavoro debba essere anche un’esperienza di gruppo e di conoscenza tra le persone,

per potersi scambiare, in un ambiente stimolante, idee ed esperienze di vita.

Per questo riteniamo sia fondamentale inserire nell'esperienza formativa anche momenti di svago,

di conoscenza del territorio e di confronto umano.

durata: 1 settimana

Numero partecipanti: minimo 8, massimo 10

 

ISCRIVITI

A causa della pandemia di Covid-19 le nostre attività sul campo sono state sospese. Se desideri comunque mandarci le tue info e iscriverti così anche alla nostra newsletter, procedi pure nella compilazione del modulo sottostante come indicato. 

Compila il modulo qui sotto in ogni sua parte, valuteremo la tua candidatura e ti faremo sapere al più presto. Cerchiamo persone adattabili, collaborative ed interessate ad approfondire la conoscenza di una realtà ancora poco nota come quella dei cani randagi

dichiaro di aver letto la privacy policy e di acconsentire al trattamento dei miei dati personali
arrow&v

Il tuo modulo è stato inviato!